Relatori

Durante la due-giorni del 7 e 8 novembre saranno affrontati temi “tosti” come il cambiamento climatico, il picco del petrolio, il riscaldamento globale, la crisi delle risorse con esperti di livello internazionale:

Jay TomptJay Tompt a Totnes (UK) è il coordinatore del progetto di re-economy locale, che comprende anche un centro polifunzionale, da coworking a incubatore di start-up, da luogo di formazione a spazio per gruppi comunitari che lavorano per un’economia equa e resiliente).

Cristiano Bottone, divulgatore e formatore, è il co-fondatore diTransitionCristianoBottone Italia e della àlla prima iniziativa di Transizione italiana a Monteveglio in provincia di Bologna (2008), dove si è lavorato sull’autosufficienza energetica e produttiva.

Ugo Bardi

Ugo Bardi, autore del blog Effetto Risorse di cui esiste la versione in lingua inglese Resource Crisis, è uno dei più letti tra i blog scientifici in lingua italiana. Bardi è docente di chimica fisica presso l’Università di Firenze, si è occupato del picco del petrolio, di dinamica dei sistemi, di scienza del clima e di energie rinnovabili.

DanielaPatrucco250Daniela Patrucco è la portavoce del comitato Speziaviadalcarbone Comitatocittadino che si batte contro la centrale termoelettrica Enel della Spezia. E’ vicepresidente di Retenergie, una cooperativa di produttori e utilizzatori di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili che si autodefinisce “un soggetto dell’economia solidale impegnato a condividere insieme alle altre realtà, l’obiettivo di una economia più giusta e rispettosa delle persone e del mondo in cui viviamo”.

Sara CapuzzoSara Capuzzo è vicepresidente e responsabile della comunicazione presso È nostra Società Cooperativa che fornisce energia al mercato domestico proveniente solo ed esclusivamente da fonti rinnovabili, prodotta in impianti selezionati secondo i criteri di basso impatto ambientale e di coinvolgimento delle comunità locali.

Massimo Ronchieri è un banchiere ambulanteMassimo Ronchieri rid di Banca Eticala banca che valuta la sensibilità sociale, ambientale, etica dei progetti e sostiene le esperienze virtuose.

Il coordinamento dell’iniziativa è affidato a Max Strata, studioso e divulgatore, che ha coinvolto nella progettazione persone, gruppi, associazioni e comitati attivi sul territorio nella costruzione del primo evento di Transizione in Versilia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...