UGO BARDI

Ugo BardiUgo Bardi è docente presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze. Chimico Fisico di formazione, si occupa di risorse minerali, di energia e di sostenibilità. La sua ricerca attuale è centrata sul tema di come la modellizzazione dinamica può essere utilizzata per studiare la disponibilità di risorse naturali, e in particolare di risorse minerali, e come questi studi possano essere utilizzati per determinare le migliori politiche globali e nazionali per evitare il sovrasfruttamento. In aggiunta, Ugo Bardi è interessato sulle applicazioni dei veicoli elettrici in agricoltura e in generale nelle applicazioni sistemiche dell’energia rinnovabile.

Ugo Bardi è membro del Club di Roma, del comitato scientifico internazionale dell’associazione ASPO, e del comitato scientifico del gruppo “Climalteranti”. Autore di oltre 160 articoli su riviste internazionali, è anche autore di libri e testi sulla gestione delle risorse, in particolare sul petrolio (La Fine del Petrolio, Editori Riuniti, 2003) e sulle risorse minerali in generale (“The Limits to Growth Revisited”, Springer 2011, e “La Terra Svuotata”, Editori Riuniti 2011). Il suo ultimo libro sull’argomento è “Extracted” pubblicato dall’editore Chelsea Green in Aprile del 2014,.

Ugo Bardi è attivo nel campo della divulgazione scientifica. Scrive sul “Fatto Quotidiano” e tiene un blog in italiano dal titolo “Effetto Risorse” (www.ugobardi.blogspot.com) e uno in inglese, “Resource Crisis” (www.cassandralegacy.blogspot.com).

4 pensieri su “UGO BARDI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...